Screenshot


 

Potenza prodotta

Con un semplice link, si possono consultare i dati relativi all'energia prodotta dall'impianto, all'energia consumata e, per differenza, all'energia che può essere venduta in vari intervalli temporali: nel giorno (valori misurati ogni 15 minuti), nella settimana, nel mese, nel trimestre, nell'anno.

L'esempio riporta i valori giornalieri di un ipotetico impianto, la curva con area verde indica l'energia prodotta dall'impianto durante il suo funzionamento diurno; la curva con area grigia indica il consumo di energia nell'arco della giornata; la curva che sottende l'area gialla, data dalla differenza dei precedenti valori, indica il surplus di energia prodotta che può essere monetizzata.

I valori appena descritti sono visualizzati in un grafico per una valutazione e un confronto immediati.

Potenza prodotta

Monitoraggio stringhe

Per verificare il funzionamento di una stringa, ovvero delle serie di un numero limitato di moduli, si possono rappresentare visivamente le correnti di stringa, la potenza prodotta dalla stringa, le correnti medie dei diversi quadri-stringhe (insieme di stringhe).

La comparazione di queste informazioni permette di evidenziare in anticipo anomalie o difettosità di stringhe e moduli (topo roditore, permanenza neve, insufficiente tensione di modulo).

L'esempio di seguito riportato mostra i valori riferiti ad una stringa costituita da 11 pannelli, consentendo di individuare con immediatezza se tutti i pannelli funzionano correttamente oppure se qualcuno di essi mostra funzionamenti anomali a causa di guasti o malfunzionamenti.

Registro Allarmi

Un'intera sezione del portale è dedicata alla descrizione dell'impianto e a tutti gli eventi ad esso collegati.

Per l'impianto selezionato è disponibile tabella che riepiloga in ordine cronologico gli allarmi inviati automaticamente dai sistemi di rilevamento in caso di guasti o malfunzionamenti.

Appena si verifica un'anomalia di funzionamento su una componente gestita con sistema di allarme (inverter, pannello, trasformatore), un apposito messaggio viene inviato al sistema e visualizzato sul portale riportando l'identificativo della dispositivo (inverter, sensore di temperatura, etc)  data/ora dell'evento, descrizione e tipologia del guasto. In questo modo, l'installatore che riceve più segnalazioni di allarme, può garantire tempi rapidi di intervento e programmare le manutenzioni sia in base alla dislocazione dell'impianto sia, soprattutto, in base alla gravità del malfunzionamento segnalato.